Almeno 20 calciatori gay nel campionato di calcio inlgese

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Almeno 20 calciatori gay nel campionato di calcio inlgese

(Blogmensgo, blog gay del 30 ottobre 2017) L'uomo d'affari David Haigh, ex direttore generale del Leeds United ed egli stesso gay dichiarato, stima che ci siano almeno 20 calciatori che attualmente giocano in Premier League e nel campionato inglese (prima e seconda divisione di football) che sono gay e che rimangono nascosti per paura. Ma non annuncia alcun coming out imminente di calciatori gay in Premier League. Inoltre non specifica se alcuni di questi calciatori giocano nella nazionale inglese  o se ci sono stati calciatori gay agli Europei 2016.

Eppure questi sono solo 20 calciatori del campionato britannico che David Haigh sa essere gay – le cifre reali sono sicuramente superiori.

20, è il numero minimo di gay nel calcio professionista del Regno Unito. E se anche questo giocatore fosse gay? 😉 ©2016 Alex Livesey/Getty Images

Se conosce i loro nomi è perché nella sua breve esperienza a capo della Leeds United (febbraio 2013 - aprile 2014) non ha mai nascosto la propria omosessualità, ricevendo così le confidenze di numerosi giocatori.

Nomi? David Haigh non ne fa nessuno. Si tratta di giocatori che ha conosciuto durante il suo passaggio al Leeds e che continuano a giocare in Premier League (anche in squadre molto importanti) o nel Championship.

Tuttavia, incoraggia i calciatori gay a fare un coming out collettivo, che riceverebbe la simpatia o l'adesione dei tifosi meglio di un coming out solitario.

I also think supporting gay players would be very beneficial to a club commercially.
(Credo anche che sarebbe economicamente molto vantaggioso per una squadra sostenere i calciatori gay.)
David Haigh

Si possono contare 4 000 calciatori professionisti in attività nel Ragno Unito. In altre parole, David Haigh sa che almeno lo 0,5% tra loro sono gay. Il grande pubblico, invece, non ne conosce nessuno e si accontenta di qualche pettegolezzo su questo o quel giocatore.

David Haigh precisa che alcuni giocatori professionisti gay non tengono il segreto che con i tifosi e con il grande pubblico. I conoscenti, i compagni di squadra, gli allenatori, sanno bene della loro omosessualità che non viene nascosta, almeno nel privato. Frequentano anche locali gay e non cercano di nascondere i propri partner.

In compenso, hanno paura di perdere il proprio contratto in caso di coming out e i loro agenti non cercano in alcun modo di fargli fare coming out, anzi tutto il contrario.

Haigh spera che l'era Fashanu sia finita. Justin Fashanu resta, al momento, l'unico calciatore professionista britannico ad aver rivelato la propria omosessualità nel corso della propria carriera. Si è suicidato dopo aver subito una campagna di odio e di calunnia omofoba.

Anche David Haigh ha subito attacchi alla propria dignità ed anche fisici – a ragione del proprio orientamento sessuale – quando lavorava negli Emirati Arabi Uniti. Qui sotto, un reportage sul calvario che ha vissuto laggiù, dopo aver lasciato il Leeds.

E' stato quando David Haigh dirigeva il Leeds United che il giocatore americano Robbie Rogers ha fatto coming out contemporaneamente al proprio ritiro (prima di ritornare sulla propria decisione). Lo stadio di Elland Road, a Leeds, gli ha fatto una standing ovation.

E se i 20 calciatori gay facessero come Robbie Rogers – ma senza chiudere la propria carriera?

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg