Il Canada formalizza l’identità di genere neutro

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Il Canada formalizza l’identità di genere neutro

(Blogmensgo, blog gay del 5 settembre 2017) Il Canada ha autorizzato, a partire dal 31 agosto 2017, le persone che non si identificano né come femmina (F), né come maschio (M) a registrarsi con un'identità di genere neutra (X) sulla carta d'identità e sui documenti ufficiali emessi in Canada.

Ottawa Pride, una persona di sesso X? ©Mike Gifford (CC BY-NC 2.0)

L'ufficializzazione di un «sesso non specifico» non sarà veramente effettiva fino a quando i primi documenti ufficiali canadesi – passaporti, questionari per immigrazione, documenti di viaggio – includeranno questa identità di genere X senza doverla aggiungere a mano o a macchina. Non è specificato quando il governo inizierà a stampare tali documenti con presenti le menzioni F, M e X.

Introducendo una designazione di sesso «X» nei documenti emanati dal governo, prendiamo una misura importante per favorire l'uguaglianza di tutti i canadesi, indipendentemente dalle loro identità ed espressioni sessuali.
(Ahmed Hussen, ministro canadese per l'Immigrazione, i Rifugiati e la Cittadinanza)

A partire dall'autunno 2016, gli stranieri che desideravano soggiornare in Canada potevano già scegliere una terza menzione sul sesso (Altro) sul questionario elettronico ufficiale distribuito dal governo canadese.

La Carta dei diritti in vigore in Canada vieta ogni discriminazione basata su età, sesso, razza, religione o orientamento sessuale di una persona. Un progetto di legge emanato nel giugno 2017 vi aggiunge «l'identità di genere e l'espressione di genere».

Sette Paesi offrono ai propri cittadini dei passaporti ove la menzione di sesso neutro può sostituire il sesso maschile o femminile. Questi sette Paesi sono la Germania, l'Australia, il Bangladesh, l'India, il Nepal, la Nuova Zelanda e il Pakistan. il Canada sarà quindi presto l'ottavo.

Justin Trudeau: il Primo ministro canadese al Pride di Montreal col collega irlandese, Leo Varadkar. ©pm.gc.ca

Da notare anche che il Gay Pride di Ottawa ha visto sfilare, il 27 agosto 2017, personalità poco abituate a questo genere di manifestazioni: il Capo di Stato maggiore canadese, Jonathan Vance, e molti alti gradi dell'esercito. Tutti sfilavano non a titolo personale, ma a titolo professionale e in uniforme.

La sfilata «militare» si è svolta giusto dopo che il presidente americano Donald Trump ha chiesto al Pentagono di non reclutare più persone transgender. In Canada, il messaggio ufficiale dichiara esattamente il contrario: le persone LGBT sono le benvenute nell'esercito.

Senza sorpresa, si noterà - infine - che il Primo ministro canadese Justin Trudeau ha partecipato alla parata del Capital Pride à Ottawa il 27 agosto 2017 e al Fierté Montréal una settimana dopo.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg