La Nazione Cherokee riconosce la legalità del matrimonio gay

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

La Nazione Cherokee riconosce la legalità del matrimonio gay

(Blogmensgo, blog gay del 23 dicembre 2016) La Nazione Cherokee riconosce ufficialmente, dal 9 dicembre 2016, la validità dei PACS e dei matrimoni contratti da tutte le persone cherokee con una persona dello stesso sesso. E' quanto emerge da una decisione del tribunale presa lo stesso giorno dal ministro per la Giustizia della Nazione Cherokee dell'Oklahoma (Cherokee National Attorney General).

Attraverso un parere in data 9 dicembre 2016 a proposito della legge e della tassazione cherokee nei confronti del matrimonio gay e in risposta ad una questione posta dalla direttrice della commissione fiscale, l’attorney general Todd Hembree è stato chiarissimo.

Il parere di Todd Hembree pubblicato il 9 dicembre 2016 (screenshot).

Ogni disposizione che mira a fare del matrimonio l'unione tra due persone di sesso diverso o a vietare il matrimonio tra due persone dello stesso sesso è per definizione incostituzionale, afferma Todd Hembree. In altre parole, la legge cherokee del 2004 sul matrimonio e la famiglia è incostituzionale, quindi può essere disattesa, nella sezione 1 («contratto civile tra un uomo ed una donna») e nella sezione 3 (divieto di matrimonio «tra persone dello stesso sesso»).

Todd Hembree è tra i redattori di questa stessa legge del 2004. dice di avere, nel frattempo, cambiato idea nei confronti del matrimonio omosessuale. Qui sotto, la seduta della commissione di legge in cui è stata enunciata la nuova posizione ufficiale della Nazione Cherokee sul matrimonio gay.

Alla fine del dibattito e dopo aver espresso la propria opinione personale, Todd Hembree precisa che la Nazione Cherokee deve riconoscere ogni unione omosessuale legalmente contratta da una persona cherokee, sul territorio tradizionale o fuori dalle terre ancestrali, che si tratti di un PACS, di una matrimonio o di qualsiasi altra denominazione. Tale riconoscimento include i diritti e i vantaggi di ogni natura (fiscale, sociale, di successione, ecc.) relativi al matrimonio.

Nelle dodici pagine della sua spiegazione, ampiamente argomentata, l’attorney general ricorda anche che esiste «una tradizione di omosessualità o di sessualità alternativa tra una minoranza di Cherokees».

Come si dice tribunale in lingua cherokee? La risposta (tsunadayilidasdi) nel video qui sotto.

Negli Stati Uniti, le nazioni amerindie sono regolamentate con una legislazione e dei tribunali propri in ciascuna di queste nazioni. Anche se, nei fatti, le decisioni sovente ricalcano quelle della Corte federale suprema.

Mentre la Nazione Cherokee opta – sotto riserva di ulteriore opinione contraria – a favore del matrimonio gay e lesbico, la Nazione Navajo vieta esplicitamente il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Molte altre nazioni indiane, tra cui quella dei Séminoles, nono riconoscono il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Commento. Se vogliamo credere a Wikipedia, esistono sette tribù cherokee, tra cui la Nazione Cherokee dell’Oklahoma (317.000 cittadini) è una delle sole tre riconosciute a livello federale. Ignoro se la decisione del tribunale della Nazione Cherokee sia obbligatoria per l'insieme dei Cherokees e per le loro sette tribù.

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg