Pronti ad andare a Messa a Basilea?

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Pronti ad andare a Messa a Basilea?

(Blogmensgo, blog gay del 17 maggio 2016) Supponiamo che tu abbia bisogno di un po' di spiritualità in una città della Svizzera tedesca. Nessun problema, c'è la cerimonia che fa per te, in collaborazione con MensGo. Ma solamente nella notte tra il 17 e il 18 giugno 2016, al Club Borderline.

Non dimenticare che nella Svizzera tedesca, Basilea si scrive Basel e che il Club Borderline si pronuncia Borderline Club – se dici Club Borderline, non ti capirà nessuno.
E se non parli tedesco, munisciti di un dizionario giapponese. Ti servirà se incontrerai dei giapponesi.

Dettagli pratici

In cosa consiste la spiritualità festosa de La Messe di Basilea? iniziamo dai dettagli pratici.

lamesse

Iniziamo col capire se puoi permetterti 21 franchi svizzeri in prevendita o 25 franchi all'entrata (apertura delle porte il 17 giugno a partire dalle ore 23.00). Che corrispondono rispettivamente a 19 e 23 euro. Ne approfitto per far sapere che il pagamento in lire egiziane o in pesos messicani non sono accettati. Spiacenti, è scritto sul regolamento.

Per arrivare al Club Borderline, bisognerà innanzitutto memorizzare un indirizzo dal nome impronunciabile di Basilea: Hagenaustraße 29. Che pazza idea chiamare una via così, quando la si sarebbe potuta chiamare Hollandestraße o Obamastraße. Comunque, già meglio di Trumpstraße o Mugabestraße – ricordiamo che Mugabe, è quel "signore" dello Zimbawe che assimila i gay agli animali.

Per quale motivo andare alla Messe di Basilea? Perché è nella Svizzera tedesca, te lo abbiamo già detto, Basilea si scrive Basel. Quindi tutto si spiega: se sei solo, vai a Basilea!
(E se non sei solo, vai a Basilea lo stesso.)

Perché il sottotitolo dell'evento è in francese? E perché «L’art c’est bizarre» quando gli organizzatori avrebbero potuto chiamarla «Le bizarre c’est l’art»?
(Eh beh, non hai che da chiederlo direttamente alla serata.)

Il regolamento stipula che il prezzo di entrata garantisca l'accesso ai due piani del Club Borderline. Puoi sempre evitare il piano superiore se soffri di vertigini, ma ti perderai metà della Messa. Perché al primo piano si trova un santuario dalle sonorità minimal e house/tech, che pare «non finiscano mai».

Programma dei sensi felici

Una volta sul posto, non resterà che orientare al meglio i sensi di orecchie, occhi, muscoli e forse di più.

Perché? Per ballare, naturalmente. Danze festose e lascive, da soli o in compagnia, ma preferibilmente a due (proteggetevi, preservativi gratuiti sul posto).

Se non ami danzare, potrai coccolare le orecchie, ossia ascoltare la musica e i suoni provenienti dalla stratosfera, ma anche dalla mesosfera, dalla termosfera e dall'esosfera (grazie Wikipedia).

Poiché la musica arriverà da così lontano e da così in alto, insieme alla collera degli dei – che sono stufi di ascoltare Tom Jones e Mireille Mathieu – e officiata da sacerdoti peccatori dal look  bizzarro. Potrai anche incontrare dei sacerdoti dal corpo stupendo e dalla petto possente, tanto bizzarri e peccatori quanto i confratelli addetti alle musiche.

Sono i sacerdoti di un nuovo rito – che qualificheremmo «Messa di nicchia» – provenienti da terre dionisiache e pagane.

Arrivano dalla vicina Germania e portano in dono gli ori del Reno: Boris, Ekserd, Doma, Kiril Bikov.

Sarà presente anche un peccatore proveniente direttamente dal Belgio: Luis Roza.

Data la prossimità, sarà sicuramente dalla Svizzera che proverrà il grosso dei fornitori di estasi visive, auditive e sensoriali. Ci saranno Nina Nana, Rusconi e Design by Recreate.

In altre parole, solo nomi sconosciuti ai miei occhi ed alle mie orecchie. Tutti tranne uno: Kevin Shala, che è anche l'organizzatore dell'evento. E che sarà sicuramente quello più festoso a Basilea. Semplicemente perché approfitterà della Messe del 17 giugno per festeggiare… il proprio compleanno.

Riassumendo

Dal 17 giugno dalle ore 23.00 fino all'alba, il Club Borderline di Basilea ti offrirà una notte di follie a condizione di rispettare le tre seguenti regole:

  • Dress code alternativo.
  • Età minima: 20 anni.
  • Assolutamente vietati foto e video.

Come arrivarci?

Tutte le strade gay portano a Basilea. Scegli il mezzo di trasporto che preferisci: aereo, treno, automobile, carro trainato dai buoi, carrello, bicicletta, pattini a rotelle, triciclo, deltaplano. Puoi anche venire a piedi o in taxi. Inutile provare ad arrivare in surf. Le onde non sono abbastanza alte.

Se ti perdi per strada, aziona lo smartphone e consulta tutte le info necessarie su uno di questi tre link.

Ti auguriamo una di quelle cerimonie che non si dimenticano… 😉

Traduzione da un articolo originale di Philca di MensGo.Fr.

Giorgio / MensGo

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This Blog will give regular Commentators DoFollow Status. Implemented from IT Blögg